La Massoterapia è un trattamento tanto semplice quanto diffuso in fisioterapia ed è probabilmente uno degli strumenti terapeutici più efficaci mai esistiti.

Infatti, a seconda delle tecniche utilizzate, il massaggio terapeutico può essere impiegato in varie situazioni cliniche.

Come dice la parola stessa, la massoterapia è una manipolazione che funziona come cura. In questo caso, lo strumento fisioterapico è quello naturale delle mani, che vanno a prendersi cura della salute del nostro corpo.

Il massoterapista, infatti, lavora sul nostro corpo per curare o prevenire le cause di problemi fisici di vario tipo. Le problematiche sulle quali la massoterapia ha una comprovata efficacia sono quelle di natura muscolare e osteo-muscolare, ma si può anche agire sull’ apparato cardiocircolatorio e linfatico. A differenza del massaggio olistico, che è solo di tipo preventivo, il massaggio terapeutico trova applicazione in molte più situazioni.

Anche le persone che non praticano attività sportiva possono trarre beneficio da questo tipo di cura (prevenzione infortuni, risoluzione contratture, ecc..), ma in questo articolo vedremo specificamente l’importanza di questo trattamento nel recupero fisico dello sportivo.

In cosa consiste la Massoterapia?

Una seduta di massoterapia ha una durata di circa 30 minuti e si suddivide solitamente in un ciclo di almeno 5/10 sedute. Valutata la situazione a monte da parte di un medico, si va ad agire sul distretto del corpo individuato come causa del problema.

Il paziente, durante una seduta, si adagia sul lettino scoprendo la parte del corpo da trattare, lasciando così al massoterapista la possibilità di intervenire con varie tecniche di massaggio. La prima seduta in particolare è molto importante, in quanto viene chiesta al paziente un’anamnesi dettagliata che sarà alla base di tutto il ciclo di terapia.

Stabilendo così un contatto basato sulla fiducia reciproca, si andrà di volta in volta a valutare miglioramenti e interventi manuali da fare.

Quali sono i campi d’impiego della Massoterapia?

Abbiamo già accennato in quali campi l’impiego della massoterapia possa essere efficace. Scendendo nel dettaglio, andiamo ad elencare le indicazioni specifiche di questo massaggio terapeutico.

Massoterapia indicazioni:

• contratture muscolari
• dolore muscolare e rigidità
• edema (gonfiore)
• distorsioni
– traumatismi
• lesioni da sforzo ripetitivo
• sofferenze tendinee
• patologie del sistema linfatico e/o vascolare • ritenzione idrica
• cellulite

La massoterapia, quindi, è indicata contro molte cause di dolore.

Proprio per queste caratteristiche la massoterapia è uno dei trattamenti più impiegati in assoluto, in particolar modo per il trattamento di problematiche collegate all’attività sportiva.

Massoterapia per sportivi

La massoterapia è vivamente raccomandata anche per chi pratica sport. L’obiettivo principale per uno sportivo è quello di ridurre le fatiche post-allenamento, accelerare il recupero e favorire il rilassamento dei muscoli dopo il loro impiego nella sessione di training o gara.

Sia in fase preventiva sia nel post-allenamento, l’obiettivo del massaggio sportivo è dunque quello di ottimizzare le prestazioni atletiche, defaticare e dare sollievo dal dolore.

Il massaggio sportivo viene utilizzato in fase preventiva per stimolare, riscaldare e preparare i muscoli. Mentre dopo lo sforzo, e con diversa intensità a seconda del tempo trascorso dall’ultima sessione di allenamento, i massaggi coadiuvano il rilassamento dei muscoli contratti. Ciò consente di eliminare fonti di dolore che possono diventare causa di problematiche e rallentare o compromettere il ritmo di allenamento.

Massaggio sportivo, le tecniche utilizzate

I massoterapisti, sia nel trattamento degli sportivi che di problematiche in soggetti non sportivi, impiegano delle tecniche professionali. Nel caso del massaggio sportivo trovano applicazione numerose manovre.

Vediamo le principali tecniche di massaggio usate dal massaggiatore sportivo:

Sfioramento

Tecnica basata sull’uso del palmo della mano. La pressione e la velocità dello sfioramento variano a seconda del muscolo da trattare. Lo sfioramento migliora la circolazione sanguigna nella zona trattata.

Percussione

È un’altra delle tecniche più diffuse nei massaggi sportivi. Si basa su dei colpi eseguiti sul muscoli, di frequente col dito mignolo. È un tipo di massaggio usato allo scopo di tonificare la muscolatura trattata.

Impastamento

È una tecnica di massaggio fra le più usate assieme alla percussione nel trattamento dei soggetti che praticano sport. Consiste in una specie di impasto in cui entrambe le mani raccolgono il muscolo e lo comprimono. Questa tecnica è usata frequentemente per decontrarre i muscoli.

Coppettazione

Un mix di percussioni e percosse dei muscoli con le mani poste a coppa. Questa tecnica è impiegata sia per donare nuova elasticità ai tessuti, sia per tonificare.

Vibrazione

Manovra effettuata in varie modalità. Ideata per allentare la muscolatura e aiutare il ritorno venoso-linfatico. Può prevedere l’impiego sia di tutta la mano che di soltanto alcune dita.

Il compito del massaggiatore sportivo è quello di combinare queste tecniche per ottenere il risultato desiderato in ogni caso specifico.

Controindicazioni della Massoterapia

La massoterapia è un trattamento che per la sua natura manuale non comporta particolari effetti collaterali. Vanno considerate comunque alcune specifiche controindicazioni.
In generale la massoterapia è sconsigliata a:

• pazienti oncologici
• chi ha fratture ancora non guarite
• chi soffre di patologie dermatologiche
• donne in gravidanza dal primo al terzo mese e durante l’ultimo mese.

Massoterapia presso Fisiocortiana-Schio (VI)

La massoterapia è sicuramente qualcosa di familiare per gli sportivi. Allo stesso tempo però può entrare a far parte dei protocolli di cura dei meno sportivi, o di chi soffre di patologie a carico dell’apparato muscolo-scheletrico.

Per saperne di più, e comprendere se è indicato aggiungere delle sedute di massoterapia al tuo percorso di cura, non esitare a contattarci. Valuteremo assieme la situazione e l’adeguatezza di questa pratica per la risoluzione del tuo problema, al fine di migliorare le tue prestazioni fisico-atletiche.