La palestra nella vita di un campione. Dalla preparazione al mantenimento della condizione atletica ottimale, abbiamo intervistato per voi il campione italiano di ciclismo su strada Filippo Zana, che nella nostra palestra di Fisiocortiana ha costruito parte dei suoi importanti successi.

Filippo, come sono iniziate queste tue tre stagioni da professionista?

Tutti gli anni iniziamo la stagione qui da Fisiocortiana con le visite medico sportive di inizio stagione, analisi del sangue, e le visite di inizio stagione. La mia prima stagione da professionista nel 2020 è iniziata qui in Fisiocortiana e anche questa stagione che mi ha portato alla conquista del titolo italiano ha avuto inizio proprio qui in Fisiocortiana dove abbiamo fatto la prima parte di preparazione e la base per la stagione.

Quanto è importante la palestra nella preparazione della tua stagione?

Dopo lo stacco e riposo che abbiamo in ottobre, i primi di novembre si fa 2 o 3 volte la settimana attività in palestra che si alterna alla bici. Qui in Fisiocortiana abbiamo a disposizione tutti gli attrezzi e materiali possibili per preparare bene la stagione, facendo un buon inverno in vista delle prime gare di febbraio. La palestra è un ottima base e un tassello fondamentale per arrivare ai successi.

Su quali lavori ti sei concentrato in questo inizio di stagione?

Come lavori mi sono concentrato sulla forza perché è un aspetto fondamentale nel ciclismo. Ho fatto dei lavori con la pressa, degli squat con il bilanciere e anche esercizi a corpo libero per sviluppare tutto il core, sviluppare addominali e dorsali. Questo ha sicuramente contribuito ad arrivare al successo con questa maglia.

Ci sono stati strumenti particolarmente utili per te qui in Fisiocortiana.

Abbiamo lavorato bene con due macchinari in particolari, lo Shuttle Balance e il Vertimax, che mi hanno dato quel qualcosa in più per migliorare quei piccoli dettagli che fanno la differenza tra il successo e la sconfitta